Userò tutte le mie energie per un cambiamento radicale alla guida della nostra Regione, con Pierfrancesco Majorino Presidente.

Io ci sono, voi siete sempre con me?

Sono stata eletta nel 2018  Consigliera Regionale del Partito Democratico di Lombardia; potete trovare qui gli aggiornamenti sulle interrogazioni, mozioni e Progetti di Legge di cui sono firmataria. Per il Gruppo Consiliare del Partito Democratico, sono stata referente per le politiche di genere e le tematiche legate alle Pari Opportunità e per i temi di  Cultura, Istruzione e Formazione, Mobilità Sostenibile. Sono componente delle seguenti Commissioni consiliari:  Cultura, Ricerca, Sport, Comunicazione  Attività produttive, Lavoro, Formazione  Infrastrutture e Territorio  Sono Presidente della Commissione sulla situazione carceraria in Lombardia da novembre 2022, e faccio parte della Commissione Consultiva del Garante per l’Infanzia. Seguo anche le tematiche inerenti la salute della donna, i servizi socio assistenziali e il contrasto alla violenza sulle donne. Mi ricandido perché c’è tanto da cambiare, voglio continuare il lavoro iniziato e realizzare tutte le proposte che ho costruito in questi anni.

SEMPRE CON VOI

Fare opposizione in questi anni in consiglio regionale ha significato per me esserci sempre, dentro e fuori dal Palazzo, sul territorio, per conoscere e comprendere da vicino le situazioni critiche o virtuose. Esserci e sollecitare con costanza interventi per ridurre disuguaglianze e rispondere a bisogni ignorati, per innovare e creare sviluppo, sostenendo settori e categorie poco considerati, avanzando proposte concrete. Mai da sola, ma insieme a chi conosceva o viveva quelle disparità, che ha condiviso con me obiettivi di rinnovamento. È tempo di cambiare insieme la guida di questa Regione, con Pierfrancesco Majorino Presidente, per ridurre divari, realizzare innovazione e sviluppo equo e sostenibile: un’altra Lombardia, più giusta, è possibile.

LE MIE PROPOSTE PER LA LOMBARDIA CHE VOGLIO

UNA SANITA’ VICINA, EQUA, ACCESSIBILE

La nostra regione deve offrire un servizio sanitario che risponda ai nuovi bisogni di cura e a quelli preesistenti, investendo sulla sanità territoriale, sui nuovi presidi e potenziando la presenza dei medici di base e la rete già esistente dei consultori pubblici, coinvolgendo enti locali e terzo settore per una vera integrazione tra assistenza sanitaria e assistenza sociale.

 

UNA SCUOLA INCLUSIVA

Per garantire alle nuove generazioni pari opportunità e una nuova mobilità sociale, riducendo le disuguaglianze, partiamo dalla scuola. Per costruire una Lombardia con un futuro, che guardi ai più giovani, sono necessarie misure concrete per l’orientamento agli studi, contro l’abbandono scolastico, offrendo formazione per tutte e per tutti. Ma serve anche sostenere gli enti locali per  la gestione di nidi e scuole d’infanzia e per la riqualificazione degli edifici scolastici.

 

POLITICHE ORGANICHE PER IL LAVORO

Il lavoro cambia e nella nostra regione devono essere colmati i divari che persistono da fin troppo tempo. Sono divari territoriali, ma anche di competenze, generazionali, di genere che possono essere colmati con politiche a sistema, con più equità nelle politiche attive per il lavoro, coinvolgendo gli enti locali e attivando servizi mirati per i più fragili.

DALLA PARTE DELLE DONNE

Per una regione capace di investire sulle donne, che ne valorizza i talenti e ne rispetti la libertà di scelta, sostenendo chi ha fragilità. Che sia capace di facilitare il loro ingresso e la loro permanenza nel mondo del lavoro contrastando la precarietà e il divario retributivo, potenziando gli strumenti di conciliazione tra tempi di vita e lavoro e incoraggiando l’imprenditoria femminile.

 

CULTURA LEVA DI SVILUPPO

L’obiettivo è rilanciare il settore, come motore di sviluppo, di crescita e coesione sociale, con investimenti per l’innovazione tecnologica di archivi, biblioteche, musei, teatri e delle sale cinematografiche, riqualificazione dei luoghi di cultura nei comuni più piccoli, accesso al credito, contributi per le imprese, sportelli per lavoratrici e lavoratori all’interno dei Centri per l’impiego, supporto all’audiovisivo, rilancio della Film Commission.

 

TUTELA DELL’AMBIENTE E DEL TERRITORIO

Basta inquinamento, basta consumo di suolo. Servono politiche efficaci come il potenziamento del trasporto pubblico regionale, più mobilità sostenibile e ciclistica, incentivi per la conversione ecologica di mezzi di trasporto ed edifici, valorizzazione di parchi e attività agricole, condivisione delle scelte con enti locali e Città Metropolitana.

QUALCOSA DI ME

A Milano sono nata, cresciuta e vivo con mio marito e i miei due figli. Sono laureata in Architettura e diplomata alla Civica Scuola di Cinema. Ho insegnato alla facoltà di Design del Politecnico e lavorato nella progettazione e nell’audiovisivo, anche a fianco di grandi maestri.

Il mio impegno civico è diventato istituzionale dal 2006: in Consiglio di Zona, poi in Consiglio comunale dal 2011 al 2018, quindi in Consiglio regionale.

Sono ancora più determinata a impegnarmi per trasformare in politiche di governo le azioni e gli obiettivi che ho promosso in questi anni: sanità pubblica vicina e accessibile, pari opportunità per donne e giovani, centralità della scuola e della cultura.

Perché una Lombardia più giusta è possibile.
Sempre con voi.

Per contattarmi scrivetemi qui paola@paolabocci.it

SOCIAL STREAM

Web design:  twig